Percorso: pagina iniziale

Benvenuti nel Comune di Pallare

Comune in provincia di Savona - Regione Liguria

Stemma del comune di PallareNell’entroterra della Provincia di Savona, il centro abitato del Comune montano di Pallare, si sviluppa nella vallata attraversata dal ramo principale del fiume Bormida di Spigno, circondato da dorsali verdi e boscose, che invitano ad amene escursioni piedi, a cavallo o in mountain –bike, ed offrono il ristoro di fresche e salutari acque sorgive...

Agli appassionati dello Sport, Pallare offre, nella zona degli impianti sportivi, una stupenda area attrezzata dove trovano sede il campo da calcio con relativi spogliatoi, un campo da calcetto, un ampio parcheggio e un moderno Palazzetto dello Sport con all’interno una pista polivalente ricoperta con fondo in erba sintetica e usata per il gioco del calcio ma anche per le manifestazioni tradizionali, cioè in occasione delle feste e sagre paesane quali il 25 aprile, festa patronale di San Marco, quando ospita i banchi del Mercatino dell’antiquariato, garantendone lo svolgimento anche in caso di maltempo.

In primo piano: le ultime novità...

pdf ORDINANZA SINDACALE N. 11/2021 - TAGLIO VEGETAZIONE ARBOREA E PIANTE SRADICATE O A RISCHIO DI SRADICAMENTO POSTE SULLE SPONDE DEI CORSI D’ACQUA

AVVISO

Si informa, che in data 14.11.2021, è stata pubblicata l'Ordinanza Sindacale N. 11/2021 con la quale viene ordinato a tutti i proprietari frontisti del  torrente Viazza e Bormida di Pallare  e i suoi affluenti, di provvedere,

entro il più breve tempo possibile e comunque entro il termine di giorni 60 dalla data di pubblicazione:

-    al TAGLIO DELLA VEGETAZIONE ARBOREA E DELLE PIANTE SRADICATE O A RISCHIO DI SRADICAMENTO ESISTENTI POSTE SULLE SPONDE DEI CORSI D’ACQUA, ricordando che le piantagioni devono essere tagliate a una distanza di almeno metri 4 dal piede degli argini, dado altresì atto della possibilità di procedere al taglio e rimozione della vegetazione posta in alveo, dato atto che la stessa non ha una rilevanza economica al fine di una sua ipotetica alienazione;

e alla rimozione del materiale legnoso ed arboreo proveniente dalle operazioni di pulizia, per un suo riutilizzo e o comunque una sua naturale rinaturalizzazione in posizione sicura al di fuori dalle aree demaniali e di rispetto alluvionale

< Torna alle news